Erasmus + per i ragazzi delle superiori, Monterotondo partecipa con l’Istituto di “Piazza della Resistenza”

Quando si pensa all’Erasmus, viene subito in mente l’università, infatti per diversi anni questo progetto ha rappresentato la possibilità per gli studenti universitari, di trascorrere un periodo di studio in un’università straniera attraverso corsi ed esami riconosciuti dall’ateneo di appartenenza. Da qualche anno però l’Erasmus Plus si rivolge anche agli studenti delle superiori e comprende attività di studio e di formazione.

Tutta Italia è coinvolta in questo tipo di progetti e anche nel Lazio molte scuole hanno partecipato: lo scorso 28 giugno anche i ragazzi dell’Istituto di Piazza della resistenza di Monterotondo , insieme ad altri istituti della Provincia di Rieti, Viterbo e Roma sono partiti, direzione La Coruña una cittadina spagnola sull’oceano nella regione della Galizia; ad accompagnare gli studenti vi è la figura del Tutor,un docente che ha il ruolo di supportare i ragazzi nel processo di apprendimento, monitorare il percorso formativo e quello del tirocinio e cooperare con le aziende e i mentori, ovvero le figure di riferimento delle aziende.

Il progetto Erasmus + investe nella qualità dell’insegnamento e della formazione, promuove lo sviluppo delle competenze, l’esperienza all’estero aiuterà i ragazzi a potenziare le competenze linguistiche e a partecipare ad una reale comprensione interculturale e di transizione verso il mercato del lavoro.

Ovviamente, a differenza del classico progetto Erasmus, non ci si può candidare da soli ma deve essere la scuola a doversi candidare; questa è per un giovane una bella opportunità, significa crescita personale, fiducia nelle proprie capacità, arricchimento culturale e apertura mentale, elementi necessari per formare il cittadino europeo, obiettivo centrale per il progetto Erasmus.

Articolo tratto dalla seguente pagina web: https://www.nextdoorpost.it/